Galassia a spirale
M106
NGC4217 - NGC4248
Visualizza l'immagine a schermo intero
Carica l'immagine in una finestra separata

M106 fu scoperta da Pierre Méchain nel luglio del 1781. Charles Messier osservò quest'oggetto e ne indicò la posizione, ma non lo inserì nel suo famoso catalogo poiché era già stato pubblicato; solo negli anni cinquanta del XX secolo questo catalogo fu esteso. L'ammiraglio Smyth la descrisse come una nebulosa bianca piuttosto larga e ovale, orientata da NW a SE e con un nucleo più luminoso nella regione sud e i bordi laterali più netti delle sue estremità; infine, Padre Heinrich Ludwig d'Arrest la osservò con un telescopio da 280mm di apertura, descrivendola come un oggetto complesso dal nucleo brillante e braccia estese a nord e a sud. M106 è un esempio di galassia di Seyfert; la rilevazione di inconsuete emissioni di onde radio e raggi X osservate tramite il radiotelescopio Very Large Baseline Array indica che probabilmente parte della galassia sta precipitando in un buco nero supermassiccio situato nel suo centro: nel nucleo infatti sembra che sia contenuta una massa pari a 36 milioni di masse solari, concentrata in un volume compreso fra 1/24 e 1/12 di anno luce, ossia fra 12'000 a 54'000 UA. Oltre a M106 in questa immagine sono visibili diverse altre galassie, in particolare NGC4217 in alto a sinistra e NGC4248 più al centro in basso.

DATI DELL'IMMAGINE
Osservatorio:  Ghezz Observatory
Codice MPC:  D08
Località:  Leontica, Switzerland
Latitudine:  46° 27' 19.19" N
Longitudine:  08° 55' 08.95" E
Quota:  969 m
Avvio delle riprese:  26.1.2017 - 01:02:32 UT
Punto medio:  28.1.2017 - 01:03:36 UT
Temperatura ambiente:  0.17° Celsius
Temperatura del cielo:  -30.63° Celsius
Velocità del vento:  0.55 km/h
Umidità relativa:  62%
Pressione atmosferica:  1024.90 hPa
SQM:  21.70 Mag/Arcsec²
 
Telescopio:  Intes MK-69
Ottica aggiuntiva:  Intes Focal Reducer
Lunghezza focale:  737 mm
Diametro:  150 mm
Apertura libera:  15507 mm²
Rapporto focale:  f/4.9
Temperatura del telescopio:  -3.4° Celsius
FWHM:  2.27
 
Fotocamera:  SBIG ST-8XME
Sensore:  Kodak KAF-1603ME Class 1
Dimensione dei pixel:  9.00 x 9.00 μm
Temperatura del sensore:  -29.9° Celsius
 
Autoguida: 
Fotocamera:  QHYCCD QHY5
Sensore:  Micron MT9M001
Dimensione dei pixel:  5.20 x 5.20 μm
 
Coordinate del soggetto: 
Ascensione retta:  00h 49m 11s
Declinazione:  47° 15' 04"
Angolo di rotazione:  358.66°
Massa d'aria:  1.07
Altezza:  66.53°
Azimut:  75.58°
Costellazione:  Canes Venatici
Magnitudine:  8.3
 
Filtro:  Luminance
Numero di pose:  14
Tempo di posa:  600.00 sec
Binning:  1x1
 
Filtro:  Red
Numero di pose:  12
Tempo di posa:  684.00 sec
Binning:  1x1
 
Filtro:  Green
Numero di pose:  12
Tempo di posa:  600.00 sec
Binning:  1x1
 
Filtro:  Blue
Numero di pose:  12
Tempo di posa:  840.00 sec
Binning:  1x1
 
Autore della ripresa:  Ivaldo Cervini
Software di ripresa:  AstroRobot 2.2.2.6
  MaxIm DL 5.24
 
Autore dell'elaborazione:  Ivaldo Cervini
Software di elaborazione:  MaxIm DL 6.13
  PixInsight 01.08.04.1195
  Adobe Photoshop CC 2017