Nebulosa planetaria
M76
Little Dumbbell Nebula
Visualizza l'immagine a schermo intero
Carica l'immagine in una finestra separata

M76 (nota talvolta anche come Piccola Dumbell, Piccola Nebulosa Manubrio, Nebulosa Tappo di Sughero, Nebulosa Farfalla o con le sigle NGC650 e NGC651) è una nebulosa planetaria visibile nella costellazione di Perseo a circa 3'400 anni luce dalla Terra. M76 fu scoperta da Giovanni Battista Hodierna nel 1754 e in seguito riscoperta indipendentemente da Charles Messier nel 1764: quest'ultimo la descrisse come una nebulosa estremamente debole che al minimo accenno di inquinamento luminoso diviene invisibile. William Herschel si convinse di avere a che fare con un oggetto nebuloso doppio non risolvibile, così la considerò come due oggetti separati; questo l'errore venne poi ripreso anche dal New General Catalogue, in cui è indicata con una doppia numerazione. Il pastore Webb la paragonò a M27, definendola come una sua piccola miniatura. È uno degli oggetti Messier più deboli. La zona più brillante della nebulosa ha un diametro di 65 secondi d'arco, mentre l'alone ha un'estensione di 290 secondi d'arco. La stella centrale ha magnitudine di 16.6 e una temperatura di 140'000° K; probabilmente raffreddandosi diventerà una nana bianca in una decina di milioni di anni.

DATI DELL'IMMAGINE
Osservatorio:  Ghezz Observatory
Codice MPC:  D08
Località:  Leontica, Switzerland
Latitudine:  46° 27' 19.19" N
Longitudine:  08° 55' 08.95" E
Quota:  969 m
Avvio delle riprese:  17.12.2015 - 18:21:52 UT
Punto medio:  19.12.2015 - 00:35:23 UT
Temperatura ambiente:  5.80° Celsius
Temperatura del cielo:  -28.10° Celsius
Velocità del vento:  4.40 km/h
Umidità relativa:  73%
SQM:  20.60 Mag/Arcsec²
 
Telescopio:  Intes MK-69
Lunghezza focale:  930 mm
Diametro:  150 mm
Apertura libera:  15507 mm²
Rapporto focale:  f/6.2
Temperatura del telescopio:  3.0° Celsius
FWHM:  3.95
 
Fotocamera:  SBIG ST-8XME
Sensore:  Kodak KAF-1603ME Class 1
Dimensione dei pixel:  9.00 x 9.00 μm
Temperatura del sensore:  -20.4° Celsius
 
Autoguida: 
Fotocamera:  SBIG ST-8XME Internal Guider
Sensore:  Texas Instruments TC-237H
Dimensione dei pixel:  7.40 x 7.40 μm
 
Coordinate del centro lastra: 
Ascensione retta:  01h 42m 23s
Declinazione:  51° 34' 58"
Scala dell'immagine:  1.99 Arcsec/Pixel
Campo inquadrato:  50' 47" x 33' 51"
Angolo di rotazione:  205.06°
Massa d'aria:  1.02
Altezza:  78.68°
Azimut:  57.05°
Costellazione:  Perseus
Magnitudine:  10.1
 
Filtro:  Luminance
Numero di pose:  15
Tempo di posa:  600.00 sec
Binning:  1x1
 
Filtro:  Red
Numero di pose:  13
Tempo di posa:  684.00 sec
Binning:  1x1
 
Filtro:  Green
Numero di pose:  11
Tempo di posa:  600.00 sec
Binning:  1x1
 
Filtro:  Blue
Numero di pose:  11
Tempo di posa:  840.00 sec
Binning:  1x1
 
Autore della ripresa:  Ivaldo Cervini
Software di ripresa:  AstroRobot 2.0.9.4
  MaxIm DL 5.24
 
Autore dell'elaborazione:  Ivaldo Cervini
Software di elaborazione:  MaxIm DL 6.11
  Adobe Photoshop CC 2015