Blog di Astropix
11 dicembre 2015
Ammasso aperto M35

M35 è un brillante ammasso aperto visibile nella costellazione boreale dei Gemelli; fu scoperto da Philippe Loys de Chéseaux nel 1745 e riscoperto indipendentemente da John Bevis prima del 1750, poi catalogato da Charles Messier nel 1764. M35 misura apparentemente una trentina di primi d'arco e contiene circa 200 componenti comprese fra le magnitudini 8.3 e 13.0; la magnitudine integrata complessiva dell'ammasso è invece pari a 5.8; la componente più brillante è una gigante azzurra di classe spettrale B3, di magnitudine 8,2. La distanza è stata stimata in circa 1800 anni luce, che equivalgono ad una dimensione reale di circa 24 anni luce di diametro; l'età è stata invece indicata sui 110 milioni di anni, il che spiega la presenza di alcune stelle di post-sequenza principale, in età avanzata ed evolute in giganti gialle e rosse, di classi spettrali G e K. La densità è elevata, pari a circa 6.21 stelle per parsec cubico nelle aree centrali e con una media di 0.7 stelle per parsec cubico. M35 si avvicina a noi ad una velocità di circa 5 km/s.

Visualizza la scheda con tutti i dati dell'immagine

Telescopio: Intes MK-69
Camera di ripresa: SBIG ST-8XME
Costellazione: Gemini
Tipo di oggetto: Ammasso aperto
Tags: Ammasso aperto; M35
Elenca tutti gli articoli Cerca tra gli articoli